Come capire se la coppia è in crisi

Come possiamo capire se la coppia è in difficoltà? Quali segnali dobbiamo tenere presenti per comprendere se stiamo in mezzo ad una crisi oppure no? Ci sono degli indicatori che evidenziano chiaramente la presenza di una situazione di conflitto grave?

Tutte le coppie attraversano dei momenti o dei periodi di tensione e difficoltà. Capita di litigare, anche fortemente, nel corso del tempo: situazioni contingenti di stress, incomprensioni, momenti particolari del ciclo di vita, situazioni economiche difficili, la nascita di un figlio che causa qualche notte in bianco, stanchezza, ecc, sono spesso degli elementi che innalzano la conflittualità e gli episodi di litigio.

Ma non per questo si può dire che la coppia sta in crisi.

In trent’anni di ricerche, john Gottman ha raccolto dei risultati che gli permettono di prevedere con un’accuratezza del 91% se una coppia vivrà felicemente unita o si perderà per strada, individuando quattro comportamenti, “i quattro cavalieri dell’Apocalisse” che minano fortemente la possibilità di superare una crisi di coppia.

Il primo è la Critica: lamentarsi di un comportamento che ha il partner è assolutamente comprensibile, ma c’è una differenza fondamentale fra la lamentela e la critica: la prima è circoscritta a un’azione specifica “oggi hai messo troppo sale nella pasta”, la seconda riguarda globalmente in partner “non ti è mai fregato niente di cucinare decentemente”.

Il secondo è il Disprezzo, che dei quattro cavalieri dell’Apocalisse è il peggiore, in quanto è legato al disgusto una delle emozioni maggiormente respingenti. Il disprezzo manifesta la totale mancanza di stima verso l’altro. Non si arriva in un giorno a disprezzarsi. Le coppie tendono a mettere da parte i rancori che derivano da situazioni irrisolte anche per anni. Il rancore accantonato diviene via via più intenso e comincia a manifestarsi sotto forma di disprezzo, che gradualmente si insinua nella vita relazionale e diviene un atteggiamento sempre più presente e tollerato. In realtà il disprezzo è un veleno potentissimo che, presto o tardi, minerà le basi stesse della relazione. Alcune manifestazioni di disprezzo possono essere comunicate attraverso l’utilizzo di un linguaggio autoritario “devi fare …”, oppure dando giudizi di valore all’altro “non sei abbastanza capace”, oppure generalizzando la critica “non lo fai mai”, e ancora attraverso la minimizzazione dei sentimenti dell’altro “ti preoccupi sempre”, oppure “esageri sempre”. Anche il sarcasmo e il cinismo sono comportamenti che fanno parte dell’area del disprezzo, espressi a volte con scambi di “frecciatine” fatte in maniera verbale e non verbale, fino ad arrivare nei casi più estremi ad insulti veri e propri. Comportamenti tipici possono essere: imitare il partner per deriderlo, alzare gli occhi al cielo per quello che dice o fa, correggere sarcasticamente errori grammaticali commessi dalla compagna o dal compagno in preda alla furia della discussione, tutto ciò umilia e fa sentire l’altro privo di valore.

Il terzo è l’Atteggiamento difensivo, quella reazione in cui si assume il ruolo della “vittima della situazione”. Questo comportamento porta spesso a contrattaccare il partner con un’altra lamentela, senza tenere minimamente conto quanto si stia dicendo, attraverso frasi del tipo: ”Non è giusto” “Non è vero, sei tu di solito quello che…” “Non è colpa mia..” “E allora quando tu invece…”

A questo punto si presenta il quarto cavaliere, l’Ostruzionismo, che consiste nell’adottare un comportamento di ritiro e di non ascolto quando si è schiacciati dalla situazione. È quell’atteggiamento che viene adottato quando un partner, sentendosi sopraffatto si ritira dall’interazione e non presta più ascolto a quanto gli viene detto, manifestando poi un comportamento indifferente e passivo. Quando i Quattro Cavalieri dell’Apocalisse diventano la principale modalità di affrontare le discussioni di coppia, con altissima probabilità si arriverà a una conclusione infelice del rapporto.

È quindi di fondamentale importanza individuare consapevolmente questi tipi di comportamenti, come segnali forti della presenza di una crisi grave, alla quale occorre mettere al più presto in atto azioni che servono ad affrontarla.

VUOI INIZIARE IL TUO PERCORSO DI CRESCITA PERSONALE E DI COPPIA?